Edilizia Produttiva

DISPOSIZIONI TECNICO ORGANIZZATIVE PER LA PRESENTAZIONE, ISTRUTTORIA E RILASCIO DEI TITOLI ABILITATIVI INERENTI L'EDILIZIA PRODUTTIVA

Premessa

In ottemperanza a quanto previsto dal D.P.R. 7 settembre 2010, n. 160 e s.m.i., recante "Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive" il Comune di Quarto d'Altino ha provveduto ad istituire una autonoma struttura denominata " Servizio Sportello Unico Attività Produttive " e, con deliberazione del  Consiglio Comunale n. 99 del 20 dicembre 2011, ad approvare il  "Regolamento di organizzazione e funzionamento dello sportello unico per le attività produttive (SUAP)", in base al quale viene in particolare previsto che:

  • il SUAP è punto di accesso telematico e di coordinamento di tutti i procedimenti relativi ad intese, assensi, nulla osta, autorizzazioni e concessioni previsti dalla normativa vigente per l'esercizio dei vari tipi di attività e per la regolarità degli interventi inerenti l'"impianto produttivo" così come definito dall'articolo 1, comma 1, lettera j), del DPR 160/2010;
  • data la funzione di coordinamento svolta dal SUAP restano immutate le funzioni e le competenze per materia di ogni Servizio comunale, compresa l'edilizia produttiva la cui competenza rimane in capo al Servizio Tecnico - Unità Sportello Unico Edilizia;
  • è esclusa dalle procedure di competenza del SUAP la presentazione agli Uffici interni o agli Enti esterni di comunicazioni, istanze o segnalazioni certificate (SCIA) avanzate dalle imprese nell'esercizio di attività già autorizzate. 
Disposizioni di coordinamento tra SUAP e Sportello Unico Edilizia (SUE) 

In relazione a quanto sopra premesso, nell'ambito dei processi afferenti  l'edilizia produttiva:

Lo Sportello Unico Attività Produttive  (SUAP)
  • fornisce informazioni sulle materie inerenti l'esercizio dell'attività produttiva in genere, sugli adempimenti necessari per lo svolgimento delle procedure ad essa connesse, sull'elenco delle domande presentate e sullo stato del loro iter procedurale;
  • riceve le segnalazioni certificate di inizio attività e le istanze per il rilascio dell'autorizzazione unica e di ogni altro atto di assenso comunque denominato afferente  l'esercizio dell'attività produttiva, ivi comprese le comunicazioni di ultimazione lavori di cui all'art. 10, del DPR 160/2010 e s.m.i.;
  • rilascia il provvedimento conclusivo del procedimento di cui all'art. 7, del DPR 160/2010 e s.m.i.;
Lo Sportello Unico Edilizia (SUE)
  • fornisce informazioni sulle materie inerenti l'esercizio dell'attività edilizia, sugli adempimenti necessari per lo svolgimento delle procedure ad essa connesse, sull'elenco delle domande presentate e sullo stato del loro iter procedurale;
  • riceve le denuncie, le segnalazioni e le comunicazioni di inizio attività e le istanze per il rilascio di permessi di costruire e di ogni altro atto di assenso comunque denominato afferente  l'esercizio dell'attività edilizia, ivi comprese le istanze per il rilascio del certificato di agibilità;
  • rilascia i permessi di costruire, i certificati di agibilità, nonché delle certificazioni attestanti le prescrizioni normative e le determinazioni provvedimentali a carattere urbanistico, paesaggistico-ambientale ed edilizio;
Procedimenti

A titolo esemplificativo e non esaustivo, si indicano di seguito le disposizioni tecnico-organizzative afferenti i principali procedimenti afferenti l'edilizia produttiva:
  • Interventi di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, finalizzati alla conservazione, mantenimento ed ammodernamento degli immobili utilizzati da attività produttive esistenti e non incidenti sulle condizioni di esercizio delle stesse.
Caratteristiche
In genere interventi edilizi finalizzati alla manutenzione, risanamento, conservazione ed ammodernamento di edifici adibiti all'esercizio di attività produttive che non incidano o non siano funzionali alla modifica delle condizioni propedeutiche all'esercizio dell'attività stessa.
Tipo procedimento
Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) edilizia (art. 19, L. 241/1990 e s.m.i. - DPR 380/2001 e s.m.i.)
Modalità di presentazione
L'istanza và predisposta utilizzando la Modulistica dello Sportello Unico Edilizia corredata dalla documentazione grafica e descrittiva ivi prevista in rapporto al tipo di intervento.
Struttura competente
Sportello Unico Edilizia (SUE)
Lo Sportello provvede a ricevere la segnalazione, ad esperire le verifiche di legge e, ove ne ricorrano i presupposti,  ad emettere i provvedimenti sospensivi e/o inibitori dell'esecuzione degli interventi.
Disposizioni di raccordo
Lo SUE provvede ad informare il SUAP in merito alle Segnalazioni pervenute ed all'esito delle stesse.
  • Interventi di nuova costruzione, ristrutturazione e ampliamento di immobili da adibire all'esercizio di attività produttive.
Caratteristiche
In genere interventi edilizi finalizzati alla predisposizione di immobili da adibire all'esercizio di attività produttive non ancora individuate.
Tipo procedimento
Permesso di Costruire (DPR 380/2001 e s.m.i.)
Modalità di presentazione
L'istanza và predisposta utilizzando la Modulistica dello Sportello Unico Edilizia corredata dalla documentazione grafica e descrittiva ivi prevista in rapporto al tipo di intervento.
Struttura competente
Sportello Unico Edilizia (SUE)
Lo Sportello provvede a ricevere l'istanza, ad esperire le attività istruttorie e verifiche di legge e a rilasciare il provvedimento conclusivo del procedimento.
Disposizioni di raccordo
Lo SUE provvede ad informare il SUAP in merito alle Istanze  pervenute ed all'esito delle stesse.
  • Insediamento di nuova attività produttiva e/o variazione delle caratteristiche di esercizio di attività produttiva esistente, comportante interventi di nuova costruzione, ristrutturazione e ampliamento degli immobili dalla stessa utilizzati.
Caratteristiche
In genere interventi edilizi necessari e funzionali all'esercizio dell'attività produttiva del soggetto richiedente, comportanti l'acquisizione di intese, atti di assenso e n.o. comunque denominati, non ricompresi nel procedimento edilizio stesso.
Tipo procedimento
Procedimento unico (art. 7, DPR 160/2010 e s.m.i.) + Permesso di Costruire (DPR 380/2001 e s.m.i.)
Modalità di presentazione
L'istanza và predisposta utilizzando:
  • la Modulistica dello Sportello Unico Attività Produttive relativamente alla compilazione dell'istanza per l'attivazione del procedimento unico previsto dal DPR 160/2010 e s.m.i., ed alla documentazione afferente i procedimenti non riconducibili all'esercizio di attività edilizia;
  • la Modulistica dello Sportello Unico Edilizia relativamente all'attività edilizia che si intende realizzare, corredata dalla documentazione grafica e descrittiva ivi prevista in rapporto al tipo di intervento.
L'istanza di attivazione del procedimento unico viene inoltrata in modo telematico al SUAP corredata, oltre che dalla documentazione connessa all'esercizio dell'attività d'impresa, da copia della richiesta di rilascio del Permesso di costruire.
L'istanza di rilascio del Permesso di Costruire corredata dalla documentazione cartacea progettuale e descrittiva viene depositata allo Sportello Unico edilizia.
Struttura competente
Sportello Unico Edilizia (SUE)
Lo Sportello provvede a ricevere l'istanza, ad esperire le attività istruttorie e verifiche di legge e a rilasciare il Permesso di Costruire.
Sportello Unico attività produttive (SUAP)
Lo Sportello attiva le procedure per l'acquisizione delle intese, atti di assenso e n.o. comunque denominati afferenti l'esercizio dell'attività d'impresa e, acquisito il Permesso di Costruire rilasciato dallo SUE, rilascia il provvedimento conclusivo del procedimento.
Disposizioni di raccordo
Ove per il rilascio dei provvedimenti propedeutici alla conclusione del procedimento sia necessario acquisire intese, atti di assenso e n.o. di competenza di Enti esterni, il SUAP provvede ad indire apposita conferenza di servizi di concerto con il SUE.
  • Insediamento, implementazione e/o riconversione di impianti produttivi comportanti l'esecuzione di interventi edilizi in variante alla strumentazione urbanistica vigente.
Caratteristiche
In genere interventi edilizi necessari e funzionali all'esercizio dell'attività produttiva del soggetto richiedente comportanti, oltre all'acquisizione di intese, atti di assenso e n.o. comunque denominati, non ricompresi nel procedimento edilizio stesso, variante alla strumentazione urbanistica vigente.
Tipo procedimento
Procedimento unico e richiesta convocazione C. di S. (artt. 7 e 8, DPR 160/2010 e s.m.i.)
+ Permesso di Costruire (DPR 380/2001 e s.m.i.)
Modalità di presentazione
L'istanza và predisposta utilizzando:
  • la Modulistica dello Sportello Unico Attività Produttive relativamente alla compilazione dell'istanza per l'attivazione del procedimento unico e convocazione C. di S.  previsto dal DPR 160/2010 e s.m.i., ed alla documentazione afferente i procedimenti non riconducibili all'esercizio di attività edilizia;
  • la Modulistica dello Sportello Unico Edilizia relativamente all'attività edilizia che si intende realizzare, corredata dalla documentazione grafica e descrittiva ivi prevista in rapporto al tipo di intervento;
  • la documentazione prevista dalla L.R. 11/2004 e s.m.i., relativamente ai contenuti di variante urbanistica previsti dal procedimento (variante PRG/variante PUA).
L'istanza di attivazione del procedimento unico e di convocazione della C. di S. viene inoltrata in modo telematico al SUAP, integrata dalla documentazione connessa all'esercizio dell'attività d'impresa, della documentazione afferente la variante urbanistica e da quella afferente il rilascio del Permesso di costruire, depositata in forma cartacea e su supporto digitale in numero di copie pari alle intese, atti di assenso, autorizzazioni e n.o. da acquisire in seno alla C. di S..
Struttura competente
Sportello Unico attività produttive (SUAP)
Lo Sportello indice la C. di S. attribuendo il procedimento al Responsabile dello SUE.
A conclusione della C. di s. e, acquisito il Permesso di Costruire rilasciato dallo SUE, rilascia il provvedimento conclusivo del procedimento.
Sportello Unico Edilizia (SUE)
Lo Sportello supporta il Responsabile del procedimento nelle attività di gestione della C. di S. e di predisposizione degli atti amministrativi (deliberazioni della GC e del CC) propedeutici alla conclusione del Procedimento. Predispone gli eventuali atti convenzionali correlati alla variante urbanistica. Rilascia il Permesso di Costruire.
  • Installazione e/o modifica di infrastrutture di comunicazione elettronica per impianti radioelettrici di potenza inferiore o uguale a 20 watt.
Caratteristiche
Installazione di infrastrutture per impianti radioelettrici e la modifica delle caratteristiche di emissione di questi ultimi e, in specie, l'installazione di torri, di tralicci, di impianti radio-trasmittenti, di ripetitori di servizi di comunicazione elettronica, di stazioni radio base per reti di comunicazioni elettroniche mobili GSM/UMTS, per reti di diffusione, distribuzione e contribuzione dedicate alla televisione digitale terrestre, per reti a radiofrequenza dedicate alle emergenze sanitarie ed alla protezione civile, nonché per reti radio a larga banda punto-multipunto nelle bande di frequenza all'uopo assegnate, con potenza in singola antenna uguale od inferiore ai 20 Watt.
Tipo procedimento
Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) edilizia (art. 19, L. 241/1990 e s.m.i. - DPR 380/2001 e s.m.i.)
Modalità di presentazione
L'istanza và predisposta utilizzando la Modulistica dello Sportello Unico Edilizia corredata dalla documentazione grafica e descrittiva ivi prevista in rapporto al tipo di intervento.
Struttura competente
Sportello Unico Edilizia (SUE)
Lo Sportello provvede a ricevere la segnalazione, ad esperire le verifiche di legge e, ove ne ricorrano i presupposti,  ad emettere i provvedimenti sospensivi e/o inibitori dell'esecuzione degli interventi.
Disposizioni di raccordo
Lo SUE provvede ad informare il SUAP in merito alle Segnalazioni pervenute ed all'esito delle stesse.
  • Installazione e/o modifica di infrastrutture di comunicazione elettronica per impianti radioelettrici di potenza superiore a 20 watt.
Caratteristiche
Installazione di infrastrutture per impianti radioelettrici e la modifica delle caratteristiche di emissione di questi ultimi e, in specie, l'installazione di torri, di tralicci, di impianti radio-trasmittenti, di ripetitori di servizi di comunicazione elettronica, di stazioni radio base per reti di comunicazioni elettroniche mobili GSM/UMTS, per reti di diffusione, distribuzione e contribuzione dedicate alla televisione digitale terrestre, per reti a radiofrequenza dedicate alle emergenze sanitarie ed alla protezione civile, nonché per reti radio a larga banda punto-multipunto nelle bande di frequenza all'uopo assegnate, con potenza in singola antenna superiore ai 20 Watt.
Tipo procedimento
Autorizzazione art. 87 D.lgs. 259/2003 e s.m.i.
Modalità di presentazione
L'istanza và predisposta utilizzando il Modello "A" dell'allegato 13 al D.lgs. 259/2003 e s.m.i. corredata dalla documentazione grafica e descrittiva ivi prevista in rapporto al tipo di intervento.
Struttura competente
Sportello Unico Edilizia (SUE)
Lo Sportello provvede a ricevere l'istanza di autorizzazione, ad esperire le attività istruttorie e verifiche di legge e a rilasciare il provvedimento conclusivo del procedimento.
Disposizioni di raccordo
Lo SUE provvede ad informare il SUAP in merito alle Autorizzazioni pervenute ed all'esito delle stesse.
torna all'inizio del contenuto